Presentati nuovi dati su Grotta di Fumane al terzo meeting ESHE

Pubblicato il

Grotta di Fumane ha avuto ulteriore visibilità nel panorama scientifico internazionale. L’occasione si è presentata al 3° meeting dell’European Society for the Study of Human Evolution, tenutosi all’Università di Vienna il 20 e il 21 settembre. Si tratta di un appuntamento annuale che sta assumendo sempre più un ruolo di prim’ordine tra i consessi internazionali, dove si sono incontrati oltre 300 studiosi a seguire le novità presentate nel campo della Paleoantropologia, dell’archeologia preistorica e di altri domini scientifici.

eshe Il sito veronese è stato oggetto di una Podium Presentation (M.Peresani et al.) dal titolo “Innovative and traditional aspects of the Uluzzian technology at Fumane cave“ e di due posters. Il primo (C.Jéquier et al.), “Assessing the role of bone retouchers from the Mousterian to the Aurignacian in the North of Italy“, presenta i risultati di un confronto tra i ritoccatori in osso provenienti dal Musteriano, dall’Uluzziano e dall’Aurignaziano. Il secondo (M.Romandini et al.) inserisce Fumane in un quadro più ampio che riguarda lo sfruttamento dell’Orso da parte dell’Uomo di Neandertal : “Hunting bear during the Late Mousterian. Evidence from the North of Italy“.

Per informazioni sul meeting e per scaricare il volume degli abstract:
http://www.eshe.eu/files/PESHE/PESHE1.pdf