L’art aurignacien dans la décoration de la Grotte de Fumane (Publication)

L’articolo descrive l’insieme delle pietre dipinte, fornendo dettagli sul loro stato di conservazione al momento della scoperta e sulla presenza delle sottili concrezioni carbonatiche che li rivestivano parzialmente, ribadendo l’ipotesi che siano il risultato di distacchi di porzioni di roccia dalla parete. Vengono descritte anche le concentrazioni di ocra alla base dello strato A2. L’analisi chimica elementare del colore delle pietre trova attinenze con depositi residuali di ambiente carsico dei Monti Lessini. La ricerca di un eventuale componente organico testimoniante l’impiego di un legante ha fornito esito negativo. Autori: Broglio A. - De Stefani M. - Gurioli F. - Pallecchi P. - Giachi G. - Higham Th. - Brock F. Pubblicazione: L'Anthropologie Pagine: Vol. 113, pp. 753-761