Problems with radiocarbon dating the Middle to Upper Palaeolithic transition in Italy (Publication)

Importante lavoro che ha permesso di verificare l’efficacia di un nuovo trattamento denominato ABOx-SC per i carboni destinati alla datazione con il metodo del decadimento del radiocarbonio, finalizzato ad eliminare gli eventuali contaminanti organici (funghi, humus, grassi, ecc.) rispetto al procedimento standard (ABA). Per contribuire a risolvere i problemi che affliggono la cronologia della transizione Paleolitico medio – Paleolitico superiore, dovuti al contenuto estremamente basso in isotopo radioattivo e quindi ad un rischio elevato di aberrazione delle date nel caso di piccole quantità di contaminanti, i ricercatori dell’Università di Oxford hanno condotto con successo nuove datazioni sui livelli musteriani e aurignaziani di Fumane che permettono di allineare le età del Musteriano finale (strati A5+A6 e A5) e del primo Aurignaziano (strato A2) rispettivamente a 45.000 e a 41.000 anni calendario dal presente. Autori: Higham T.F.G. - Brock F. - Peresani M. - Broglio A. - Wood R. - Douka K. Pubblicazione: Quaternary Science Reviews Pagine: Vol. 28, 1257-1267