Age of the final Middle Palaeolithic and Uluzzian levels at Fumane Cave, Northern Italy, using 14C, ESR, 234U/230Th and thermoluminescence methods (Publication)

Questo lavoro presenta e discute la cronostratigrafia delle unità musteriane e uluzziane di Fumane sulla base delle datazioni ottenute con i metodi del radiocarbonio, della Risonanza Elettronica di Spin e della Termoluminescenza. Gli ampi intervalli definiti dalle date ESR e TL coprono le età radiocarbonio dalle unità A11 a A4, queste ultime distribuite tra 42,8 e 32,5 migliaia di anni non calibrati dal presente e scandite progressivamente nelle età più giovani in coerenza con l'ordine stratigrafico, nonostante l'elevata dispersione che si registra all'interno della medesima unità. Le stime supportano l'ipotesi che la successione possa coprire almeno 10.000 anni e che dal confronto con I dati sedimentologici e paleontologici, il tardo Paleolitico medio e il Paleolitico superiore antico si siano messi in posto nell'ambito di condizioni temperato-fredde correlate all'interstadiale di Hengelo, progressivamente evolventesi verso condizioni più fredde e aride. Autori: Peresani M. - Cremaschi M. - Ferraro F. - Falguères C. - Bahain J. - Gruppioni G. - Sibilia E. - Quarta G. - Calcagnile L. - Dolo J. M. Pubblicazione: Journal of Archaeological Science Pagine: Vol.35, 2986-2996

A New Cultural Frontier for the Last Neanderthals: The Uluzzian in Northern Italy (Publication)

Primo rapporto sull'Uluzziano nel norditalia, documentato anche da strutture d'abitato a Fumane, negli strati A3 e A4 esplorati estensivamente nel corso delle campagne condotte dal 2005 al 2007. La scoperta posiziona la frontiera settentrionale di questo complesso culturale precedentemente confinato all'Italia centro-meridionale e alla Grecia in conseguenza della contrazione dei territori abitati dai Neandertaliani nella fase di espansione di Homo sapiens in Europa. L'importanza della regione nordadriatica viene qui rilevata per l'esistenza della grande pianura adriatica e per la sua posizione limitrofa al limite occidentale del bacino del medio Danubio, where erano presenti gli ultimi neandertaliani, portatori di entità culturali diverse. Un ulteriore contributo che rafforza la natura a mosaico dello scenario culturale nella transizione Paleolitico medio – Paleolitico superiore e sull'emergenza di comportamenti moderni tra le popolazioni autoctone. Autori: Peresani M. Pubblicazione: Current Anthropology Pagine: Vol.49/4, 725-731